Serene festività a tutti!!!

Pari pirotecnico nel derby col Monsampietro

MONTOTTONE NEW GENERATION: Remia, Cappella, Simonella, Mercatanti, Nwanze, Monaldi, Vitali, Fagiani (70′ Goglia), Scotucci, Borraccini, Garagliano. All. Santarelli.

MONSAMPIETRO MORICO: Paolucci, Bitti, Cocci, Smerilli, Ferretti Paolo, De Carlonis, Soprano, Forò Stefano, Carca, Cacciatori (92′ Antolini), Forò Cristiano. All. Brasili.

ARBITRO: Valerio Giovannini della sezione di Ascoli Piceno.

RETI: 31′ Scotucci, 40′ Forò Cristiano, 56′ Nwanze, 69′ Forò Stefano, 86′ Soprano, 93′ Scotucci.

NOTE: Giornata fredda, terreno di gioco in ottime condizioni, recupero 1′ e 3′, angoli 3-1, ammoniti Forò Cristiano, De Carlonis, Carca, espulso al 90′ Vitali per doppia ammonizione.

Montottone. Un bel derby, con una cornice di pubblico numerosa e con un agonismo ed un ritmo proprio di questo tipo di partite. Tutto perfetto si potrebbe dire, tranne la giornata no del direttore di gara il Sig. Valerio Giovannini della sezione di Ascoli Piceno. Il Montottone si presenta all’appuntamento con tre assenze pesanti; Pulcini influenzato, Carelli e Marcatili Massimiliano infortunati; il Monsampietro recupera al 100% Carca e si presenta all’appuntamento con la sua migliore formazione. Si capisce subito all’avvio che la gara promette emozioni, per il piglio con il quale le due compagini iniziano a menare le danze. La prima emozione la regalano gli ospiti. Carca serve Soprano che, appena entro l’area di rigore, lascia partire un bel destro che impegna Remia. Al 12′ va vicino al gol il Montottone New Generation. Palla filtrante di Simonella per Scotucci (oggi alla sua prima gara del campionato) che, defilato sulla destra, calcia di prima intenzione impegnando severamente Paolucci. La gara è vivace e le occasioni fioccano. Al 13′ è l’ex gialloblù Carca ad avere sui piedi la palla del vantaggio. L’attaccante argentino ubriaca Nwanze, salta anche Remia ma il suo sinistro, a porta spalancata, lambisce il palo. Al 31′ passa il Montottone. Erroraccio in disimpegno della retroguardia bianco/azzurra, Scotucci è bravo a far sua la sfera ed a superare Paolucci in disperata uscita. Al 40′ il primo grossolano errore del direttore di gara, che condizionerà pesantemente la partita. Cristiano Forò stoppa nettamente con la mano un pallone, calcia colpendo Nwanze sul petto, la sfera si impenna e si infila in rete. Doppia beffa per i gialloblù: il gol convalidato ma viziato da un evidente fallo di mano, che era sanzionabile di ammonizione e, visto che Cristiano Forò era già stato ammonito, sarebbe stato cartellino rosso. Finisce la prima frazione tra mille polemiche. Nella ripresa è il Montottone New Generation ad iniziare meglio ed al 56′ a passare di nuovo in vantaggio. Scotucci si libera bene nella corsia centrale, ma appena fuori dall’area di rigore, viene steso da dietro da De Carlonis, anche lui già ammonito ed anche in questo caso l’arbitro non sanziona col giallo sbagliando ancora. Batte la punizione Borraccini con un destro forte, Paolucci ci mette una pezza, ma Nwanze è lestissimo a ribadire in rete la ribattuta dell’estremo difensore ospite. Al 69′ altro clamoroso errore dell’arbitro: Bitti, appena entrato in area di rigore dalla destra crossa, colpisce di petto Cacciatori, già in posizione almeno dubbia ma, segna di testa in tuffo Forò Stefano, ad un metro dalla linea di porta, in clamorosa posizione di offside. Ancora tutto ok invece per Giovannini ed il 2-2 è scritto. Non finiscono le emozioni, anzi la gara ne produce ancora tantissime. Il Montottone prova a reagire ma gli ospiti sono sul pezzo e, anzi non disdegnano sortite in avanti. Al 75′ Carca si tuffa platealmente in area, il direttore di gara non fischia una chiara simulazione e, francamente, non se ne capisce il motivo; anche in questo caso sarebbe stato un secondo giallo e quindi un cartellino rosso pesante. All’86′ la difesa del Montottone, dopo un clamoroso batti e ribatti, regala maldestramente la sfera a Soprano che ringrazia e supera Remia con un destro ad incrociare sul secondo palo. La gara si infiamma, col Montottone che si butta in avanti con rabbia ma con poca lucidità. Al 90′ i locali restano addirittura in dieci uomini, per il secondo giallo comminato a Vitali per un fallo veniale a centrocampo. Carca impegna Remia al 91′ con un destro secco che il portiere gialloblù devia in angolo. Al 93′ ingenuo fallo di un difensore ospite su Goglia. Punizione dai trenta metri in posizine centrale. La batte lo stesso Goglia, precisa sul secondo palo dove Scotucci si trova puntualissimo, e, con un piattone destro ad incrociare, supera Paolucci. Triplice fischio immediato e tutti sotto la doccia. Il pareggio non accontenta nessuna delle due compagini. Il Monsampietro già pregustava la vittoria ed ha dovuto strozzare l’urlo di gioia in gola all’ultimo secondo, il Montottone New Generation è stato clamorosamente danneggiato dagli errori di un arbitro probabilmente troppo poco esperto per dirigere una gara così difficile. I migliori dalla sponda ospite di sicuro un Carca sopra le righe, abile a tener palla e ad essere sempre pericoloso e ficcante. Dalla sponda gialloblù un superlativo Scotucci (nella foto) attaccante vero e realizzativo, ma sempre predisposto a giocare e sacrificarsi per la squadra.

Dona il 5 per mille

Dona il 5 per mille all'ASD Montottone Calcio

FIFA Fair Play